"Molti verranno dall’oriente e dall’occidente e siederanno a mensa... nel regno dei cieli"

Concilio Vaticano II - Costituzione pastorale sulla Chiesa nel mondo contemporaneo «Gaudium et Spes » §22

dicembre 03 , 2018
Cristo è "l'immagine dell'invisibile Iddio" (Col 1,15) è l'uomo perfetto che ha restituito ai figli di Adamo la somiglianza con Dio, resa deforme già subito agli inizi a causa del peccato. Poiché in lui la natura umana è stata assunta, senza per questo venire annientata per ciò stesso essa è stata anche in noi innalzata a una dignità sublime. Con l'incarnazione il Figlio di Dio si è unito in certo modo ad ogni uomo. Ha lavorato con mani d'uomo, ha pensato con intelligenza d'uomo, ha agito con volontà d'uomo ha amato con cuore d'uomo. Nascendo da Maria vergine, egli si è fatto veramente uno di noi, in tutto simile a noi fuorché il peccato (Eb 4,5)... Il cristiano poi, reso conforme all'immagine del Figlio che è il primogenito tra molti fratelli (Rm 8,29) riceve "le primizie dello Spirito" (Rm 8,23) per cui diventa capace di adempiere la legge nuova dell'amore. In virtù di questo Spirito, che è il "pegno della eredità" (Ef 1,14), tutto l'uomo viene interiormente rinnovato, nell'attesa della "redenzione del corpo" (Rm 8,23)... Il cristiano certamente è assillato dalla necessità e dal dovere di combattere contro il male attraverso molte tribolazioni, e di subire la morte; ma, associato al mistero pasquale, diventando conforme al Cristo nella morte, così anche andrà incontro alla risurrezione fortificato dalla speranza. E ciò vale non solamente per i cristiani, ma anche per tutti gli uomini di buona volontà, nel cui cuore lavora invisibilmente la grazia. Cristo, infatti, è morto per tutti (Rm 8,32) e la vocazione ultima dell'uomo è effettivamente una sola, quella divina; perciò dobbiamo ritenere che lo Spirito Santo dia a tutti la possibilità di venire associati, nel modo che Dio conosce, al mistero pasquale.    

Gocce di generosità fanno un mare di solidarietà

Close

È trascorso un anno dall'avvio del Carrello Solidale-Caritas ed è tempo di bilancio. Da marzo 2020 a marzo 2021 abbiamo ricevuto 13.530€ in offerte da privati cittadini, aziende, associazioni di volontariato e dal Comune di Traversetolo. Dai carrelli dei tre supermercati locali, dai negozi che hanno aderito all'iniziativa, dalle associazioni di volontariato, dalla Caritas Diocesana di Parma e direttamente da privati presso la nostra...

Continua...





Avvisi e Comunicazioni