"'Non è egli forse il figlio del carpentiere?' ... E non fece molti miracoli a causa della loro incredulità"

Sant'Ilario di Poitiers (ca 315-367), vescovo, dottore della Chiesa - La Trinità, 12, 52-53

agosto 03 , 2018
Padre santo, Dio onnipotente, per il tempo che avrò il fiato che tu mi hai accordato, ti proclamerò Dio eterno, ma anche Padre eterno. Mai mi stabilirò giudice della tua onnipotenza e dei tuoi misteri; mai farò passare la mia conoscenza limitata avanti alla nozione vera del tuo infinito; mai affermerò che sei esistito da qualche parte senza la tua Sapienza, la tua Potenza e il tuo Verbo, Dio, L'Unigenito, mio Signore Gesù Cristo. Poiché anche se il linguaggio umano è debole e imperfetto quando parla di te, non impicciolirà il mio spirito al punto di ridurre la mia fede al silenzio, privo di parole capaci di esprimere il mistero del tuo essere... Già nelle realtà della natura ci sono molte cose di cui non conosciamo la causa, senza tuttavia ignorarne gli effetti. E quando per nostra natura non sappiamo cosa dire di queste cose, la nostra fede si colora di adorazione. Se contemplo il movimento delle stelle..., il flusso e riflusso del mare..., la potenza nascosta nel più piccolo seme..., l'ignoranza mi aiuta a contemplarti, poiché se non capisco questa natura che è al mio servizio, vedo la tua bontà, per il fatto stesso che lei è lì per servirmi. Io stesso mi accorgo di non conoscermi, ma ti ammiro ancor più... Mi hai dato la ragione e la vita e i sensi di uomo che mi procurano tante gioie, ma non arrivo a capire quale è stato il mio inizio di uomo. E' quindi non conoscendo quanto mi circonda, che comprendo chi tu sei; e intuendo chi sei, ti adoro. Perciò, quando si tratta dei tuoi misteri, non comprenderli non diminuisce la mia fede nella tua onnipotenza... La nascita del tuo Figlio eterno supera la nozione stessa di eternità, è anteriore ai tempi eterni. Prima di tutto quanto esiste, c'è il Figlio uscito da te, Dio Padre; è vero Dio... Mai sei esistito senza di lui... Tu sei il Padre eterno del tuo Unigenito, generato prima dei tempi eterni.     

60 anni fa nasceva il coro “I Laudatari”

Close

L’8 settembre 1956 don Renato Furletti prendeva possesso della parrocchia di Guardasone, conferitogli dal Vicario Fora-neo mons. Mario Affolti. Già all’inizio dell’anno seguente, 1957, don Furletti scriveva: onde condecorare le funzioni li-turgiche viene costituita la corale parroc-chiale che ha modo in breve tempo, con canti semplici ma di effetto, di fare vedere come, con un poco di buona volontà, si possano ottenere ottimi risultati musicali a favore delle...

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Agenda del Vescovo : Ufficio pastorale familiare della Cei
19 luglio 2019, venerdì ore: Leggi

Appuntamenti diocesani : Campo estivo ACR (1ª- 2ª media) 2019
19 luglio 2019, venerdì ore: Leggi

Appuntamenti diocesani : Campo estivo AC giovanissimi (3ª media –1ª superiore) 2019
19 luglio 2019, venerdì ore: Leggi

Agenda del Vescovo : Messa ai piedi della croce
20 luglio 2019, sabato ore: 11:00 Leggi

Appuntamenti diocesani : Campo estivo AC giovani (2ª-4ª superiore) 2019
20 luglio 2019, sabato ore: Leggi