"Oggi vi è nato nella città di Davide un salvatore"

San Gregorio Nisseno (ca 335-395), monaco e vescovo - Discorso sulla Natività, passim; PG 46, 1128

dicembre 24 , 2019
Fratelli, avvisati del miracolo, andiamo a vedere come Mosè questo grande spettacolo (Es 3,3): in Maria, il roveto infuocato non si consuma; la Vergine partorisce la Luce senza subire lesione. (...) Corriamo dunque a Betlemme, il borgo della Buona Novella! Se siamo veri pastori, se restiamo svegli a far la guardia, è a noi che si rivolge la voce degli angeli che annunciano una grande gioia (...): "Gloria a Dio nel più alto dei cieli e pace in terra agli uomini che egli ama!" Là dove ieri non c'era che maledizione, teatro di guerre ed esilio, la terra riceve la pace, poiché oggi "la verità germoglia dalla terra e la giustizia si affaccia dal cielo" (Sal 85,12). Ecco il frutto che la terra dà all'uomo, ricompensa della buona volontà che regna fra gli uomini (Lc 2,14). Dio si unisce all'uomo per elevare l'uomo all'altezza di Dio. A questa notizia, fratelli, partiamo per Betlemme per contemplare (...) il mistero del presepio: un bambinello avvolto in fascie dorme in una mangiatoia. Vergine dopo il parto, la Madre incorruttibile abbraccia il suo figliolo. Con i pastori ripetiamo la parola del profeta: "Come avevamo udito, così abbiamo visto nella città del nostro Dio" (Sal 48,9). Ma perché il Signore cerca rifugio in questa grotta di Betlemme? Perché dormire in una mangiatoia? Perché mescolarsi al censimento d'Israele? Fratelli, colui che porta al mondo la liberazione viene a nascere nella nostra schiavitù alla morte. Nasce in questa grotta per mostrarsi agli uomini immersi nelle tenebre e l'ombra di morte. Dorme in una mangiatoia perché è Colui che fa crescere il fieno per gli armenti (Sal 104,14), è lui il Pane di Vita che nutre l'uomo di un cibo spirituale affinché viva pure lui nello Spirito. (...) Quale festa più fortunata di quella di oggi? Cristo, Sole di giustizia (Ml 3,20), viene ad illuminare la nostra notte. Chi era caduto si rialza, chi era vinto è liberato (...), chi era morto torna in vita. (...) Oggi cantiamo tutti a una sola voce su tutta la terra: "Per un uomo, Adamo, era venuta la morte; per l'uomo, oggi viene la salvezza" (cfr Rm 5,17).     

Liturgia delle Ore

Close

Il sito della parrocchia come strumento di preghiera: la Liturgia delle Ore

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Visita alle Famiglie
Martedì 7 Leggi

Visita alle Famiglie
Martedì 7 Leggi

Visita alle Famiglie
Mercoledì 8 Leggi

Visita alle Famiglie
Martedì 14 Leggi

Visita alle Famiglie
Martedì 14 Leggi