"Perché l'amore con il quale mi hai amato sia in essi e io in loro"

San Giovanni Cassiano (ca 360-435), fondatore di monastero a Marsiglia - Conferenze, n° 10, 6-7; PL 49, 827

giugno 06 , 2019
Il nostro salvatore ha fatto al padre questa preghiera per i suoi discepoli: "Che l'amore con il quale mi hai amato sia in essi e io in loro"; e ancora: "Che tutti siano una cosa sola; come tu, Padre, sei in me ed io in te, così anch'essi siano una cosa sola in noi". Questa preghiera si realizzerà pienamente in noi quando l'amore perfetto con cui "Dio ci ha amato per primo" (1Gv 4,10) sarà passato nel nostro cuore secondo il compiersi di questa preghiera del Signore... Ciò sarà quando ogni nostro amore, ogni desiderio, sforzo, ricerca, pensiero, tutto quanto viviamo e di cui parliamo, quanto respiriamo non sarà che Dio; quando l'unità del Padre col Figlio e del Figlio col Padre sarà passata nell'anima nostra e nel nostro cuore - cioè quando, imitando la vera carità, pura e indistruttibile con cui Egli ci ama, gli saremo uniti con carità continua e immutabile, così uniti a Lui che ogni nostro respiro, pensiero, parola non saranno che Lui. Così arriveremo al compimento... che il Signore nella sua preghiera auspicava vedere compiersi in noi: "Tutti siano una sola cosa. Come tu, Padre, sei in me e io in te, siano anch'essi in noi una cosa sola, perché siano perfetti nell'unità" e "Padre, voglio che anche quelli che mi hai dato siano con me dove sono io". A questo è destinato chi prega in solitudine, verso ciò deve indirizzare ogni suo sforzo: aver la grazia di possedere, fin da questa vita, l'immagine della beatitudine futura e come un anticipo nel suo corpo mortale della vita e della gloria del cielo.    

News dalla Santa Sede

Close

Le ultime news fornite dall'organismo ufficiale di comunicazione del Vaticano

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Visita alle Famiglie
Martedì 7 Leggi

Visita alle Famiglie
Martedì 7 Leggi

Visita alle Famiglie
Mercoledì 8 Leggi

Visita alle Famiglie
Martedì 14 Leggi

Visita alle Famiglie
Martedì 14 Leggi