Pregare sempre

San Josemaría Escrivá de Balaguer (1902-1975), sacerdote, fondatore - Omelia del 26/03/67 in "È Gesù che passa: omelie"

novembre 16 , 2019
"Pregate incessantemente" (1Te 5,17). Ricordando questo precetto Clemente d'Alessandria dice: "Ci è comandato di lodare e onorare il Verbo, che sappiamo essere il Salvatore e il Re, e il Padre, per mezzo di lui, non in giorni particolari, come altri fanno, ma sempre nella nostra vita e in tutti i modi possibili". Fra le occupazioni della giornata, al momento di vincere la tendenza all'egoismo, quando proviamo la gioia dell'amicizia con gli altri, in tutti questi momenti il cristiano deve trovare Dio. Per Cristo e nello Spirito Santo, il cristiano entra nell'intimità con Dio Padre e percorre il suo cammino cercando il regno che, benché non sia di questo mondo (Gv 18,36), si prepara e comincia già qui. Occorre frequentare Cristo, nella Parola e nel Pane, nell'Eucaristia e nella preghiera. E frequentarlo come si frequenta un amico, un essere reale e vivo come è Cristo, poiché è risorto. (...) Cristo, Cristo risorto, è il compagno, l'Amico. Un compagno che non si lascia vedere che in penombra, ma la cui realtà riempie tutta la vita e ci fa desiderare la sua compagnia definitiva. "Lo Spirito e la sposa dicono: "Vieni!". E chi ascolta ripeta: "Vieni!". Chi ha sete venga; chi vuole attinga gratuitamente l'acqua della vita. (...) Colui che attesta queste cose dice: "Sì, verrò presto!". Amen. Vieni, Signore Gesù!" (Ap 22,17.20)    

Liturgia delle Ore

Close

Il sito della parrocchia come strumento di preghiera: la Liturgia delle Ore

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Visita alle Famiglie
Martedì 7 Leggi

Visita alle Famiglie
Martedì 7 Leggi

Visita alle Famiglie
Mercoledì 8 Leggi

Visita alle Famiglie
Martedì 14 Leggi

Visita alle Famiglie
Martedì 14 Leggi