Quando Gesù si fece carne in Maria

San Bonaventura (1221-1274), francescano, dottore della Chiesa - L'albero di Vita, n. 3

dicembre 08 , 2017
Quando venne la pienezza del tempo (Gal 4,4), come il 6° giorno l'uomo fu formato dalla terra con la potenza e la sapienza della divina mano, all'inizio della sesta età del mondo, l'arcangelo Gabriele fu inviato alla Vergine ed ella diede il suo consenso. Lo Spirito Santo discese su di lei, infuocandone l'anima come fuoco divino e santificandone la carne con la più perfetta purezza, e su di lei "stese la sua ombra la potenza dell'Altissimo" (Lc 1,36) affinché ella potesse sostenere tale ardore. Così per opera dell'Altissimo si formò immediatamente un corpo, un'anima creata e nello stesso tempo i due furono uniti alla divinità nella persona del Figlio, affinché questi fosse Dio e Uomo, restando salve le proprietà di ognuna delle due nature. Oh! Se tu potessi anche solo un poco capire quale fu e di quale intensità l'incendio che si accese allora in cielo, il ristoro procurato e la consolazione accordata! A quale dignità fu elevata la Vergine Maria! Quale fu la nobiltà concessa al genere umano e quale la condiscendenza della Maestà divina! Se tu potessi sentire i canti di giubilo della Vergine, salire la montagna con la Madonna, contemplare i soavi abbracci della Sterile con la Vergine, e il modo di cui si riempie di senso il dovere di salutarsi, modo in cui l'umile servo riconosce il suo Signore; l'araldo il suo Giudice; la voce, il Verbo! Sono sicuro che allora non potresti non cantare con soavi accenti insieme alla Beata Vergine il sacro cantico: "L'anima mia magnifica il Signore..." (Lc 1,46). Sono sicuro che con gioia e trasporto ti uniresti al bambino Profeta per adorare l'ammirabile concezione verginale.    

« Vieni e seguimi »...

Close

Per aver seguito la Parola di Dio, cioè la sua chiamata, spontaneamente e liberamente nella generosità della sua fede, Abramo è divenuto l'amico di Dio (Gc 2,23). Non a motivo di una qualsiasi indigenza il Verbo di Dio si è acquistato l'amicizia di Abramo, essendo lui perfetto fin da principio; « Prima che Abramo fosse, Io sono » disse (Gv 8,58). Era invece perché, lui che è buono, potesse concedere ad Abramo la vita eterna....

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Agenda del Vescovo : Giornata dei poveri
18 novembre 2019, lunedì ore: 18:30 Leggi

Appuntamenti diocesani : Le 10 parole per la pastorale giovanile
18 novembre 2019, lunedì ore: 21:00 Leggi

Appuntamenti diocesani : “Dieci Parole”...
18 novembre 2019, lunedì ore: 20:45 Leggi

Appuntamenti diocesani : Le 10 parole per la pastorale giovanile
18 novembre 2019, lunedì ore: 20:45 Leggi

Agenda del Vescovo : Visita pastorale
19 novembre 2019, martedì ore: Leggi