"Quando però verrà lo Spirito di verità, egli vi guiderà alla verità tutta intera"

San Gregorio Nazianzeno (330-390), vescovo, dottore della Chiesa - Discorso 31, 5° teologico, 25-27; PG 36, 159

maggio 24 , 2017
Nel corso del tempo ci sono state due grandi rivoluzioni sulla terra che chiamiamo i due Testamenti. La prima ha fatto passaree gli uomini dall'idolatria alla Legge; l'altra, dalla Legge al Vangelo. E' annunciato un terzo sconvolgimento: quello che da quaggiù ci porterà lassù dove non c'è più movimento né agitazione. I due Testamenti hanno avuto lo stesso carattere...: non hanno trasformato tutto in modo improvviso, dal primo momento della loro azione... Era per non farci violenza, ma persuaderci. Poiché ciò che è imposto con la forza, non dura... L'Antico Testamento ha chiaramente manifestato il Padre. Il Nuovo Testamento ha rivelato il Figlio ed ha fatto allusione alla divinità dello Spirito. Oggi lo Spirito vive fra noi e si è fatto conoscere più chiaramente. Sarebbe stato pericoloso predicare apertamente il Figlio, quando la divinità del Padre non era riconosciuta, e affermare ... lo Spirito Santo, quando la divinità del Figlio non era ancora compresa. Si sarebbe potuto temere che, come gente troppo nutrita o come chi fissa il sole con occhi ancora deboli, i credenti corressero il rischio di perdere quanto avevano la forza di portare. Lo splendore della Trinità doveva dunque risplendere per tappe successive o, come disse Davide, "crescere" (Sal 84,8) di gloria in gloria. Aggiungerò ancora una considerazione: il salvatore sapeva cose che giudicava che i suoi discepoli non potevano ancora portare nonostante l'insegnamento che avevano già ricevuto. Per le ragioni dette sopra, teneva queste cose nascoste e ripeteva che lo Spirito avrebbe loro insegnato tutto alla sua venuta.    

Liturgia delle Ore

Close

Il sito della parrocchia come strumento di preghiera: la Liturgia delle Ore

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Festa del centenario di Fondazione del Gruppo Alpini
10 luglio, domenica Leggi