«Quando sentirete parlare di guerre e di rivoluzioni, non abbiate paura»

San Giovanni Crisostomo (ca 345-407), sacerdote ad Antiochia poi vescovo di Costantinopoli, dottore della Chiesa - Omelia sulla Lettera ai Romani, 24

novembre 26 , 2019
Più il re si avvicina, più occorre prepararsi. Più s'avvicina il momento in cui viene dato il premio al combattente, meglio occorre combattere. Così si fa nelle gare: quando arriva la fine della corsa e si avvicina il traguardo, si spingono di più i cavalli. Ecco perché Paolo dice: «La nostra salvezza è ora più vicina di quando abbiamo cominciato a credere. La notte è avanzata, il giorno è vicino!» (Rm 13,11-12). Poiché la notte si dilegua ed il giorno appare, facciamo le opere del giorno; abbandoniamo le opere delle tenebre. Così si fa in questa vita: quando vediamo che la notte cede il passo all'aurora e sentiamo cantare l'allodola, ci svegliamo gli uni gli altri, benché sia ancora notte... Ci prepariamo ai doveri del giorno; dopo il sonno, ci vestiamo perché il sole ci trovi pronti. Ciò che facciamo in quel momento, facciamolo ora: lasciamo i nostri sogni, stacchiamoci dai pensieri della vita, usciamo dal sonno profondo e rivestiamoci di virtù. E' ciò che ci dice chiaramente l'apostolo: «Gettiamo via le opere delle tenebre e indossiamo le armi della luce» (v. 12). Perché il giorno ci chiama in battaglia, alla lotta. Non spaventarti a queste parole di combattimento e lotta! Se è spiacevole rivestire una pesante armatura materiale, è invece da desiderare rivestire un'armatura spirituale, perché è un'armatura di luce. Brillerai di uno splendore più lucente del sole e così risplendendo sarai al sicuro, perché sono armi (...) di luce. Allora? Siamo dispensati dal combattere? No! Bisogna combattere, ma senza essere sfiniti e senza fatica. Perché non siamo chiamati ad una guerra, ma ad una festa gioiosa.     

News dalla Santa Sede

Close

Le ultime news fornite dall'organismo ufficiale di comunicazione del Vaticano

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Festa del centenario di Fondazione del Gruppo Alpini
10 luglio, domenica Leggi