"Questo popolo mi onora con le labbra ma il suo cuore è lontano da me"

Santa Teresa d'Avila (1515-1582), carmelitana, dottore della Chiesa - Il cammino di perfezione, cap. 28, 9-11

febbraio 11 , 2020
Immaginiamo che, dentro di noi, c'è un palazzo di una ricchezza immensa, costruito con oro e pietre preziose, dunque degno del Padrone a cui appartiene. Poi ditevi, sorelle mie, che la bellezza di tale edificio dipende anche da voi. Infatti, c'è forse edificio più bello di un'anima pura e piena di virtù? Quanto più le gemme sono grandi, tanto più risplendono. Infine, pensate che in questo palazzo abita il grande Re che si è degnato di farsi nostro Padre; siede su un trono preziosissimo, che è il vostro cuore. (...) Forse riderete di me, e direte che questo è evidente, e avrete ragione. Eppure questo per me è stato oscuro per un certo tempo. Avevo capito che avevo un'anima, però la stima che meritava quest'anima, la dignità di colui che vi abitava, non lo avevo capito. Le vanità della vita erano come una benda che mi mettevo sugli occhi. Se io avessi capito, come oggi, quale grande Re abitava in quel piccolo palazzo della mia anima, non l'avrei lasciato da solo così spesso; sarei rimasta di tanto in tanto accanto a lui, e avrei fatto il necessario affinché il palazzo fosse meno sporco. Quanto è bello pensare che colui la cui grandezza potrebbe riempire mille mondi e anche molto di più, si rinchiude in una così piccola dimora.    

Comunità in cammino

Close

Hai perso un numero del giornalino parrocchiale? Vuoi rileggere un articolo? Tutti le uscite disponibili per il download!

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Visita alle Famiglie
Venerdì 3 Leggi

Visita alle Famiglie
Venerdì 3 Leggi

Visita alle Famiglie
Martedì 7 Leggi

Visita alle Famiglie
Martedì 7 Leggi

Visita alle Famiglie
Mercoledì 8 Leggi