"Rattristato per la durezza dei loro cuori"

Melitone di Sardi (? - ca 195), vescovo - Omelia sulla Pasqua, 71-73

gennaio 22 , 2020
Egli è l'agnello che non apre bocca, l'agnello ucciso, nato da Maria, agnella senza macchia. Egli fu preso dal gregge, condotto al macello, ucciso la sera, seppellito di notte (...), per risorgere dai morti e far risorgere l'uomo dalla sua tomba.      È stato messo a morte. E dove? Nel cuore di Gerusalemme. Perché? Perché aveva curato gli zoppi che vi si trovavano, purificato i suoi lebbrosi, ricondotto alla luce i suoi ciechi, e risuscitato i suoi morti (Lc 7,22). Per questo ha sofferto. Sta scritto nella Legge e nei profeti: "Mi pagano il bene col male. Tramano contro di me. Abbattiamo l'albero nel suo rigoglio, strappiamolo dalla terra dei viventi" (Sal 37,21; Ger 11,19).      Perché hai commesso tale crimine? Hai disonorato colui che ti aveva onorato, hai umiliato colui che ti aveva innalzato, hai rinnegato colui che ti aveva riconosciuto, hai respinto colui che ti aveva chiamato, hai ucciso colui che ti dava la vita. (...) Era necessario che soffrisse, ma non era necessario che avvenisse per mezzo tuo. Era necessario che fosse umiliato, ma non da te. Era necessario che fosse giudicato, ma non da te. Era necessario che fosse crocifisso, ma non dalla tua mano. Perché non hai gridato a Dio  questa preghiera: "Oh, Signore, se è necessario che tuo Figlio soffra, se tale è la tua volontà, soffra pure, ma non sia a causa mia".    

Comunità in cammino

Close

Hai perso un numero del giornalino parrocchiale? Vuoi rileggere un articolo? Tutti le uscite disponibili per il download!

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Visita alle Famiglie
Venerdì 28 Leggi

Visita alle Famiglie
Venerdì 28 Leggi

Agenda del Vescovo : Consiglio episcopale
28 febbraio 2020, venerdì ore: Leggi

Appuntamenti diocesani : ACI a Parma2020: custodi del creato
28 febbraio 2020, venerdì ore: 18:00 Leggi

Esibizione di ballo liscio del “Gruppo ParmaDanza”
29 febbraio, sabato, ore 16.00 Leggi