"Si sciolse il nodo della sua lingua e parlava correttamente"

Odi di Salomone (testo cristiano ebraico del 2° secolo) - N° 12

febbraio 15 , 2019
Il Signore mi riempì con parole di verità, perché la proclamassi. Come il flusso dell'acqua, la verità fluì dalla mia bocca, le mie labbra manifestarono i suoi frutti. Il Signore moltiplicò in me la sua conoscenza, ché la bocca del Signore è il Verbo verace, la porta della sua luce. L'Altissimo inviò la sua Parola nel mondo: i cantori della sua bellezza, gli araldi della sua gloria, i messaggeri del suo disegno, i predicatori del suo pensiero, gli apostoli delle sue opere. La sottigliezza del Verbo è inesprimibile ... Il suo cammino non ha confini: Mai esso cade, ma sta in piedi sicuro; nessuno conosce la sua discesa o il sentiero di esso... E' luce e chiarore del pensiero: per mezzo suo il mondo ha cominciato ad esprimersi. E quelli che prima erano in silenzio hanno trovato in lui la Parola, perché da lui vengono l'amore e la concordia. Spinto dal Verbo, ogni essere creato può dire ciò che è. Tutti riconobbero il loro Creatore e trovarono in lui l'armonia, poiché a loro parlò la bocca dell'Altissimo. Dimora del Verbo è il figlio dell'uomo e la sua verità è amore. Felici quelli che per mezzo di lui hanno compreso ogni mistero e conoscono il Signore nella sua verità. Alleluia!     

Comunità in cammino

Close

Hai perso un numero del giornalino parrocchiale? Vuoi rileggere un articolo? Tutti le uscite disponibili per il download!

Continua...





Avvisi e Comunicazioni