Tutte le cose saranno sottomesse a Cristo

San Giovanni Cassiano (ca 360-435), fondatore di monastero a Marsiglia - I principati, XIV; SC 54

gennaio 24 , 2022
C'è una ragione riguardo al nome di principati e potenze [degli spiriti maligni], nel fatto che essi esercitano su vari popoli il dominio e l'impero, o che hanno sotto di loro spiriti e demoni di rango inferiore, dei quali sappiamo dal Vangelo e per loro stessa ammissione che sono legioni. Infatti non si possono chiamare dominazioni, se non hanno nessuno su cui possono esercitare il loro potere, né si possono chiamare potenze o principati, se non c'è nessuno su cui possono rivendicare la preminenza. La bestemmia che il Vangelo ci riferisce da parte dei farisei evidenzia questa verità: "Per mezzo di Belzebù, il principe dei demoni", dicono, "egli scaccia i demoni". (Mt 12,24) Altrove, leggiamo l'appellativo di "dominatore delle tenebre" (Ef 6,12); un altro demone è designato come "il principe di questo mondo" (Gv 14,30). Tuttavia, come afferma il beato Apostolo, queste dignità un giorno svaniranno, quando tutte le cose saranno sottomesse a Cristo, "ed egli darà il regno a Dio suo Padre, avendo messo fine a ogni principato e potere e dominio" (1 Cor 15,24). Questo può essere fatto solo se i demoni vedono che coloro sui quali esercitano il loro potere, dominio o principato in questo mondo sono rimossi dal loro impero.     

Benedizione degli animali

Close

Il morbo, oggi scientificamente noto come herpes zoster, era conosciuto sin dall’antichità come “ignis sacer” (“fuoco sacro”) per il bruciore che provocava. Per ospitare tutti gli ammalati che giungevano, si costruì un ospedale e ven- ne fondata una confraternita di religiosi, l’antico ordine ospedaliero degli ‘Antoniani’; il villaggio prese il nome di Saint-Antoine de Viennois. Il Papa accordò agli Antoniani il privilegio...

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

San Lorenzo
10 agosto, mercoledì, ore 21.00 Leggi