"Uno solo è il vostro Maestro, il Cristo"

San Pascasio Radberto (? - ca 849), monaco benedettino - Commento al Vangelo di Matteo, 10, 23

marzo 14 , 2017
Se uno pensa bene di desiderare un'alta carica nella Chiesa (cfr 1tim 3,1), desideri l'opera che questa carica gli permette di realizzare e non l'onore che gli è connesso; desideri aiutare e servire tutti, piuttosto che essere aiutato e servito da tutti. Perché il desiderio di essere servito viene dall'orgoglio, come quello dei farisei, mentre il desiderio di servire nasce dalla sapienza e dall'insegnamento di Cristo. Coloro che cercano gli onori per se stessi sono coloro che s'innalzano, mentre coloro che si rallegrano di portare aiuto e di servire sono coloro che si abbassano affinché il Signore li innalzi. Cristo non ha parlato qui di colui che il Signore innalza, ma ha detto: "Chi si innalza sarà abbassato", chiaramente dal Signore. Non ha neppure parlato di colui che il Signore abbassa, ma ha detto: "Chi si abbassa volontariamente sarà innalzato", di conseguenza, dal Signore... Così, appena Cristo si è riservato particolarmente per sé il titolo di "maestro", invoca la regola di sapienza in virtù della quale "chi vuol diventare grande deve essere il servo di tutti" (Mc 10,43)... Questa regola l'aveva espressa in altri termini: "Imparate da me che sono mite e umile di cuore" (Mt 11,29). D'ora in avanti, chiunque vuol essere suo discepolo non deve tardare ad apprendere questa sapienza di Cristo, poiché "ogni discepolo perfetto sarà come il suo maestro" (Lc 6,40). Al contrario, chi rifiuterà di imparare la sapienza insegnata dal Maestro, lungi dal divenire maestro, non sarà nemmeno discepolo.    

Ministri straordinari della Santa Comunione

Close

Il ministro straordinario della Santa Comunione ricopre in maniera straordinaria (ovvero solo quando si presenti una reale necessità) in particolare due tipologie di servizio liturgico nella distribuzione della Comunione:durante le Messe particolarmente affollate o per altre difficoltà in cui possa trovarsi il celebrantefuori dalla Messa in modo particolare ai malati in pericolo di morte o quando il numero dei malati che non possono partecipare alla Messa sia...

Continua...





Avvisi e Comunicazioni