"Voce di uno che grida nel deserto"

Beato Guerrico d'Igny (ca 1080-1157), abate cistercense - Discorsi per l'Avvento, ; SC 166

gennaio 02 , 2019
“Nel deserto una voce grida: Preparate la via del Signore”. Fratelli, dobbiamo prima di tutto riflettere sulla grazia della solitudine, sulla beatitudine del deserto che, fin dall'inizio dell'era della salvezza, ha meritato di essere consacrato al riposo dei santi. Certo, il deserto è stato santificato per noi dalla voce del profeta, di colui che gridava nel deserto, che vi predicava e vi donava il battesimo di conversione. Già prima di lui i più grandi profeti avevano sempre avuto la solitudine per amica, in quanto essa è collaboratrice dello Spirito. Tuttavia una grazia di santificazione incomparabilmente più eccellente si è legata a quel luogo quando Gesù vi andò dopo Giovanni. (Mt 4,1) ...      E' rimasto quaranta giorni nel deserto come per purificare e consacrare questo luogo a una vita nuova; ha vinto il tiranno che lo frequentava ..., e questo lo fece, non tanto per se stesso ma  per coloro che vi avrebbero abitato dopo di lui. ... Se dunque hai fissato la tua dimora nel deserto, rimani lì e attendi colui che ti salverà dalla pusillanimità di spirito e dalla tempesta. Qualunque siano le lotte che dovrai combattere, qualunque le privazioni che soffrirai, non tornare in Egitto. Il deserto ti nutrirà meglio con la manna...   Gesù ha digiunato nel deserto, ma spesse volte ha nutrito la folla che là l'aveva seguito, e in modo straordinario... Al momento in cui crederai che ti ha abbandonato da lungo tempo, allora egli, non dimenticando la sua bontà, verrà a consolarti e ti dirà: “Mi ricordo di te, dell'affetto della tua giovinezza, dell'amore al tempo del tuo fidanzamento quando mi seguivi nel deserto” (Ger 2,2). Il Signore farà dal tuo deserto un paradiso di delizie; e tu proclamerai (come il profeta) che a Lui è stata data la gloria del Libano, lo splendore del Carmelo e di Saron (Is 35,2)... Allora dalla tua anima saziata zampillerà l'inno di lode: “Ringrazino il Signore per i suoi prodigi a favore degli uomini, poiché saziò il desiderio dell'assetato e l'affamato ricolmò di beni” (Sal 107,8-9).    

Santo Stefano in Torre

Close

L’accesso alla chiesa di Torre si apre sullo slargo di via del Braccio, all’incrocio con via Nuova della Costa e strada di Berzora. La chiesa di santo Stefano presenta una semplice struttura in sasso e conci di arenaria lavorati il cui recupero e  reimpiego lascia supporre l’esistenza di un precedente edificio. L’attuale è infatti frutto di diversi interventi architettonici distribuiti nei secoli ed evidenti esternamente...

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Agenda del Vescovo : Ufficio pastorale familiare della Cei
18 luglio 2019, giovedì ore: Leggi

Appuntamenti diocesani : Campo estivo AC giovanissimi (3ª media –1ª superiore) 2019
18 luglio 2019, giovedì ore: Leggi

Appuntamenti diocesani : Campo estivo ACR (1ª- 2ª media) 2019
19 luglio 2019, venerdì ore: Leggi

Agenda del Vescovo : Messa ai piedi della croce
20 luglio 2019, sabato ore: 11:00 Leggi

Appuntamenti diocesani : Campo estivo AC giovani (2ª-4ª superiore) 2019
20 luglio 2019, sabato ore: Leggi