La Settimana Santa e la Pasqua ai tempi del coronavirus

La situazione attuale ci porta ad essere cristiani veri, perché la Messa senza servizio (lavanda dei piedi) e senza voler bene a chi ci sta accanto (morire in croce) è solo un bel rito, ma non un legame di amore che deve cambiare la nostra vita e rassomigliare a Gesù. Se non cambiamo il cuore è solo ostentazione e questo non aiuta a crescere come comunità.

Non lamentiamoci, non cerchiamo sotterfugi, ma chiediamo al Signore di cambiare la nostra vita, per essere “noi” pane e vino buoni.

Ricordiamo con forza le parole di Gesù quando dice: “Fate questo in memoria di me”; che non è solo celebrare la messa ma vivere come Gesù ha vissuto nella vita quotidiana.

Vi invitiamo a prendere visione delle disposizioni per vivere al meglio questo tempo santo, nonostante le limitazioni imposte dall'emergenza sanitaria

- Una riflessione di Don Giancarlo sulla Settimana Santa e indicazioni relative alla Parrocchia

- Conferenza Episcopale Italiana: Orientamenti per la Settimana Santa

- Le celebrazioni in diretta tv: Settimana Santa 2020

- Lettera di Mons. Enrico Solmi, vescovo di Parma, alle Comunità cristiane della Diocesi di Parma ed ai loro Pastori

Assoluzione a più penitenti senza previa confessione individuale

Decreto della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti

Santo Stefano in Torre

Close

L’accesso alla chiesa di Torre si apre sullo slargo di via del Braccio, all’incrocio con via Nuova della Costa e strada di Berzora. La chiesa di santo Stefano presenta una semplice struttura in sasso e conci di arenaria lavorati il cui recupero e  reimpiego lascia supporre l’esistenza di un precedente edificio. L’attuale è infatti frutto di diversi interventi architettonici distribuiti nei secoli ed evidenti esternamente...

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Alla scuola dei Salmi: salmo 144 (145)
31 luglio, sabato, ore 17.00 Leggi