Natale 2019

I presepi

Anche quest’anno Traversetolo ha offerto alla Comunità il Presepe. Come nei precedenti tre anni la scalinata d’accesso alla Chiesa parrocchiale ha ospitato il Presepe ideato, come sempre, da Anselmo Ronchini. il tema è la Natività nel silenzio meditativo della natura, non ci sono personaggi, non c'è tempo, non c'è storia; l'attenzione si focalizza sul mistero della nascita che è dell'uomo Dio. Un invito alla riflessione sul Mistero che ci richiama al senso della vita e alla fiducia della salvezza in Cristo.

È un allestimento significativo perché avulso da ogni strumentalizzazione; è un Presepe per tutti coloro che confidano in un mondo migliore che si può rigenerare nella speranza condivisa. Allestire il Presepe è un impegno non indifferente. Non sarebbe possibile senza il progetto di Anselmo Ronchini e la volontà e il sostegno di don Giancarlo.

Ma il ruolo pratico, quello più importante per la realizzazione, non troverebbe fattibilità se non ci fossero i volontari che ogni anno si prestano per costruire, montare, e concretizzare il progetto.

Per questo, certi di dar voce a tutta la Comunità, ringraziamo: Angelo Ugolotti (omonimo del nostro Angelo della redazione); Fontana Giancarlo; Ezio Ugolotti; Simone Ugolotti; Galvani Tranquillo; Garulli Tomas, per l’impianto elettrico; Coppi Vanni per i materiali di supporto (impalcatura e materiale edile); l’Amministrazione comunale che consente l’uso dell’illuminazione.

Il materiale: statue, verde, pannelli, luci ecc. è stato acquistato dalla parrocchia. Per questo si spera che i cittadini vogliano collaborare offrendo un contributo per poter migliorare e proseguire nell'iniziativa.

Anche all’interno della Chiesa è stato allestito il “PRESEPE NEL MONDO, PER IL MONDO”. Tema che rimarca la convinzione che il Presepe non è riducibile ad un simbolo, è un messaggio rivolto all’umanità. L’amore che propone è universale. Solo nell’amore reciproco si possono ritrovare speranza e salvezza. Il Presepe esposto, è opera dell'Atelier d'Art de Bethléem; le statue, prodotte dal Monastero di Bethléem (Francia), sono realizzate con la pietra dei Pirenei e fatte a mano dalle suore del Monastero di Bethleem. L’ideazione la si deve sempre ad Anselmo Ronchini; il presepe è di don Giancarlo.

Tutto ciò che si fa in parrocchia è grazie alla volontà e disponibilità di don Giancarlo. Il suo entusiasmo nel voler far vivere la Chiesa nel paese e il paese con la Chiesa infonde passione per ogni attività. Sostenere il suo impegno di parroco è rendere viva la Chiesa nel nostro paese.

 

 

 

 

 

 

Preghiera alla Santa Famiglia

O Santa Famiglia di Nazareth
insegnaci il silenzio e il raccoglimento...
Insegnaci ad essere fermi nei buoni pensieri,
intenti alla vita interiore,
pronti a ben sentire le segrete ispirazioni di Dio
e le esortazioni dei veri maestri.
Insegnaci quanto importanti e necessari
siano il lavoro di preparazione, lo studio, la meditazione
l'interiorità della vita, la preghiera
che Dio solo vede nel segreto.
Insegnaci cos'è la famiglia,
cos'è la comunione d'amore
la sua bellezza austera e semplice
il suo carattere sacro ed inviolabile.

Amen

San Paolo VI

Anche nelle frazioni sono stati allestiti i Presepi. Un grazie a tutti coloro che hanno offerto il loro tempo e passione per solennizzare la festa del Natale per rinnovare, anche nelle più piccole realtà parrocchiali, lo spirito e l’amore comunitario

 

 

 

 

 

 

Le campane annunciano il miracolo

Close

Sabato 20 giugno 1665, di prima mattina, le campane di Traversetolo iniziarono a suonare a festa: un miracolo era appena avvenuto all’interno della Chiesa, presso l’altare della Beata Vergine della Concezione. L’entusiasmo si estese e la borgata fu in festa: Bernardino de Angeli era stato miracolato. L’eco dell’evento si diffuse rapidamente giungendo anche alla sede vescovile a Parma che, per prudenza,...

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Via Crucis
26 febbraio, venerdì, ore 17.25 Leggi

Stazioni quaresimali
28 febbraio, domenica, ore 17.00 Leggi

Messa dalla Basilica minore della Steccata
06 febbraio, sabato, ore 16.30 Leggi