Curiosità dedicate a Bannone

tratte dalla Cronaca di don Pietro Coruzzi

Festa di Sant’Antonio
Oggi 17 gennaio 1922 nevischia con freddo intenso. Oggi si è celebrata in questa Chiesa la festa di Sant’Antonio abate con intervento immenso di popolo convenuto da ogni parte dei dintorni e con intervento del Concerto bandistico di Traversetolo che ha suonato alla Processione e un adagio in Chiesa durante la Benedizione col Venerabile.
Per avere il Concerto si sono fatti iniziatori alcuni giovanotti della Parrocchia i quali hanno raccolto dai volenterosi il denaro occorrente per pagare i suonatori e dato loro una bicchierata di 15 bottiglie di vino. La somma raccolta è stata di £ 231, ai suonatori hanno dato £220, la rimanenza l’hanno offerta al Circolo Giovanile Femminile “Gemma Galgani” istituito ed esistente in Parrocchia, sotto la presidenza di certa brava giovane Gazza Liberata

Quando Bannone rischiava di rimanere senza cimitero.
21 gennaio 1922. La stagione continua con aria rigida, gelo profondo e cielo sereno. Il 20 è stata inoltrata a cura dello scrivente, un’istanza alla Giunta Municipale, sottoscritta dai capifamiglia, tendente ad ottenere che venga revocata una delibera consigliare, della precedente Amministrazione socialista=ostrogota, della soppressione del cimitero di questa parrocchia ed incorporamento a quello di Traversetolo, delibera che fu approvata anche dall’autorità tutoria di Prefettura ad onta di tutte le proteste scritte e verbali dei parrocchiani. E oggi si è saputo che l’attuale Giunta Popolare presieduta dal Sindaco Cav. Arnaldo Finzi, ha preso in considerazione la domanda di questi abitanti, anzi l’ha caldeggiata e messa all’ordine del giorno per l’approvazione consigliare dando quasi sicuro affidamento che anche dal Consiglio sarà approvata. Resta la difficoltà della Prefettura, ma tale difficoltà facilmente sarà superata, primieramente perché il Prefetto e Consiglio di Prefettura sono cambiati, secondariamente in vista del concorso offerto dai parrocchiani relativamente alla condotta dei materiali, e l’area occorrente per l’ampliamento viene offerta gratuitamente, e se qualche compenso sarà indispensabile, il parroco si assume di pagare in proprio, in terzo luogo essendo cambiati i tempi e occorrendo ovviare alla disoccupazione, cosa su cui insiste il Governo Centrale, così tutto lascia sperare che la cosa venga effettuata e in tal modo venga appagata un’ardente aspirazione del parroco e dei parrocchiani.
L’approvazione della Giunta fu pronunciata il 6 aprile 1922. Bannone mantenne il Cimitero e provvide al suo ampliamento con la costruzione della cappella e di nuovi avelli.





© Sonia Moroni La riproduzione dei contenuti di questo sito, senza il consenso dell'autore è proibita.
La citazione è consentita solo indicando fonte ed autore del testo
Hai trovato interessante questo articolo? Desideri approfondire i fatti narrati? Hai un argomento in particolare che vorresti fosse trattato? Vuoi contribuire alla ricerca storica mettendo a disposizione le tue conoscenze o il tuo materiale documentale? Contattaci!

Gallery

Close

Una ampia galleria immagini. Sfoglia l'album della tua parrocchia!

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Appuntamenti Associazioni, Movimenti, Parrocchie... : Messa con i Templari
17 luglio 2019, mercoledì ore: 17:30 Leggi

Agenda del Vescovo : Ufficio pastorale familiare della Cei
17 luglio 2019, mercoledì ore: Leggi

Agenda del Vescovo : Monastero carmelitano
17 luglio 2019, mercoledì ore: 17:00 Leggi

Appuntamenti diocesani : Campo estivo AC giovanissimi (3ª media –1ª superiore) 2019
17 luglio 2019, mercoledì ore: Leggi

Appuntamenti diocesani : Compleanno del Vescovo
18 luglio 2019, giovedì ore: Leggi