Concerto Perosi

La Banda musicale di Traversetolo “Concerto Perosi” mosse i primi passi nel 1910.

Anima dell’intuizione che i giovani presentavano attitudine e inclinazione per la musica fu l’allora coadiutore parrocchiale don Giovanni Malpeli, musicista distinto, premiato in vari concorsi. Costituita da lui la scuola di solfeggio, venne chiamato il Maestro Contini dei Salesiani di Parma, il quale si recava a Traversetolo varie volte alla settimana, per lezioni di strumenti. Venne acquistato da una ditta di Milano uno strumentale per banda a sistema sintonico “Contini” composto di 5 clarini; 3 genis (flicorno contralto), 3 bombardini, 4 cornette o prime trombe, 4 tromboni da canto, un basso in fa, 2 pelitoni (“pelitone", uno strumento musicale appartenente al tipo dei bassi), una gran cassa, un tamburo, due piatti. Per l’acquisto degli strumenti si spesero 1.715 lire; la divisa consisteva in un berretto uniforme con una cetra sul davanti.

I giovani reclutati per la Banda furono: Tagliavini Giacomo, Ronchei Giovanni, Giuffredi Cesare, Marmiroli Arturo, Baldi Luigi, Sarti luigi, Pianza Attilio, Boni Ettore, Guarnieri Alberto, Morini Giovanni, Avanzini Sabino, Avanzini Ennio, Poletti Antonio, Bolzoni Carlo, Bertini Alberto, Cantarelli Ercole, Morini Egidio, Fantini Atlante, Marconi Antonio, Rinaldini Amilcare, Ferri Alberto, Malpeli Mario.

Pochi anni dopo, la Grande Guerra causò la morte di alcuni di loro e per altri gravi mutilazioni.

Don Giovanni Malpeli era originario di Berceto, dopo la nomina al sacerdozio, servì come cappellano la frazione di Mamiano, poi fu a Traversetolo dal 1909 al 1913 per essere quindi trasferito a Basilicagoiano. Ottenne in seguito la nomina a Cella Corte Palmia, frazione di Terenzo, dove rimase dal 1914 al 1934 data della sua prematura morte.

Musicista e compositore, nel 1913 fu premiato con diploma di medaglia d’argento per la composizione Pensiero funebre: Sciara Sciat, nel concorso nazionale di composizione indetto dalla casa editrice Belati di Perugia.





© Sonia Moroni La riproduzione dei contenuti di questo sito, senza il consenso dell'autore è proibita.
La citazione è consentita solo indicando fonte ed autore del testo
Hai trovato interessante questo articolo? Desideri approfondire i fatti narrati? Hai un argomento in particolare che vorresti fosse trattato? Vuoi contribuire alla ricerca storica mettendo a disposizione le tue conoscenze o il tuo materiale documentale? Contattaci!

San Martino in Traversetolo

Close

La chiesa parrocchiale di Traversetolo, dedicata a san Martino vescovo di Tour, è edificata nella parte alta del centro abitato, su di un terrapieno sostenuto per tre lati da un muro di contenimento. Scarse sono le notizie riguardanti l’originario tempio che una testimonianza conservata nell’archivio parrocchiale farebbe risalire all’VIII secolo . La località Traversitulo compare nella documentazione medievale...

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Giornata del Malato
03 febbraio, venerdì Leggi

Festa della Ceriola
05 febbraio, domenica Leggi

Caritas - Carrello solidale: aperture di febbraio
6, 7, 8 febbraio Leggi

Falò di Carnevale
18 febbraio, sabato, dalle ore 19.45 Leggi