« Fate attenzione a come ascoltate »

Sermone attribuita a Sant'Agostino (354-430), vescovo d'Ippona (Africa del Nord) e dottore della Chiesa - Cfr Discorso sul salmo 139,15; Discorsi su san Giovanni, n° 57

settembre 25 , 2017
“Sia ogni uomo veloce ad ascoltare, lento a parlare” (Gc 1,19)... Fratelli, ve lo dico francamente..., io che vi parlo spesso su vostra richiesta: la mia gioia è quando ascolto piuttosto che quando parlo. E' allora che gusto la parola con certezza e la soddisfazione non è minacciata dalla vanagloria. Quando si poggia sulla solida pietra della verità, come si può dubitare di cadere nel precipizio dell'orgoglio? “Fammi sentire gioia e letizia” (Sal 51,10). Non sono mai così gioioso come quando ascolto. E' ascoltare che ci mantiene in un atteggiamento d'umiltà. Al contrario, se prendiamo la parola... abbiamo bisogno di fare attenzione; anche se non cedo all'orgoglio, ho timore di farlo. Se ascolto invece, nessuno può togliermi la gioia (Gv 16,22), poiché nessuno ne è testimone. Come ci si riferisce del beato Giovanni, il quale godeva non tanto perché gli era dato predicare e parlare ma perché poteva ascoltare. Diceva infatti: “Ma l'amico dello sposo sta in piedi ad udirlo e si riempie di gioia alla voce della sposo” (Gv 3,29). Sta in piedi perché ascolta. Il primo uomo, anche lui, stava in piedi; da quando ha ascoltato il serpente è caduto. L'amico dello sposo è dunque "pieno di gioia alla voce dello Sposo"; la sua gioia viene non dalla propria voce di predicatore, di profeta, ma dalla voce dello Sposos stesso.     

Liturgia del giorno

Close

Le letture del giorno secondo il calendario liturgico.

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Agenda del Vescovo : Messa
29 marzo 2020, domenica ore: 11:00 Leggi

Agenda del Vescovo : Messa
29 marzo 2020, domenica ore: 10:00 Leggi

Agenda del Vescovo : Riflessioni della sera
29 marzo 2020, domenica ore: Leggi

Visita alle Famiglie
Martedì 31 Leggi

Visita alle Famiglie
Martedì 31 Leggi