"Io sono in mezzo a loro"

San Cipriano (ca 200-258), vescovo di Cartagine e martire - Sull'unità della Chiesa, 12

agosto 14 , 2019
Il Signore ha detto: "Se due di voi sopra la terra si accorderanno per domandare qualunque cosa, il Padre mio che è nei cieli ve la concederà. Perché dove sono due o tre riuniti nel mio nome, io sono in mezzo a loro". Mostra così che non è il gran numero di coloro che pregano, ma la loro unanimità che ottiene il massimo delle grazie. "Se due di voi sopra la terra si accorderanno": Cristo mette al primo posto l'unità delle anime, mette prima la concordia e la pace. Ci sia pieno accordo fra noi, ecco ciò che ha insegnato costantemente e decisamente. Ora, come può accordarsi con un altro chi non è d'accordo col corpo della Chiesa e con l'insieme dei fratelli? (...) Il Signore parla della sua Chiesa, parla a coloro che sono nella Chiesa: se sono d'accordo fra loro, se pregano secondo le sue raccomandazioni e i suoi consigli, cioè anche se pregano solo due o tre ma con una sola anima, allora anche due o tre soli possono ottenere quanto chiedono alla maestà di Dio. "Dovunque sono due o tre riuniti nel mio nome, io sono in mezzo a loro": cioè egli è con i pacifici e i semplici, con coloro che temono Dio e osservano i suoi comandamenti. Dice che è con due o tre soltanto come è con i tre giovani nella fornace; poiché quelli erano semplici davanti a Dio e uniti fra loro, li ha confortati con un vento pieno di rugiada in mezzo alle fiamme (Dan 3,50). Così è stato per gli apostoli in prigione; perché erano semplici, perché erano uniti di cuore, li ha assistiti, ha aperto le porte della loro prigione (At 5,19)... Dunque quando Cristo scrive fra i precetti questa parola: "Dove sono due o tre riuniti nel mio nome, io sono in mezzo a loro", non divide gente della Chiesa che lui stesso ha istituito. Ma rimprovera a chi si è smarrito la discordia e raccomanda la pace ai fedeli.     

San Nicolò in Cazzola

Close

Le origini medioevali della chiesa di Cazzola sono ancora visibili nella struttura architettonica della parte absidale esterna, a conci regolari e con archetti ciechi a decoro della fascia terminale. Le prime testimonianze inerenti la presenza di un edificio sacro risalgono al 1230. La chiesa è infatti  ricordata tra le cappelle del pievato di Traversetolo nel Capitulum Decimarum Omnium Ecclesiarum del 1230. Ancora nelle decime del 1299 viene...

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Porte aperte
22 settembre, domenica, dalle ore 10.00 Leggi

Incontro di preghiera del gruppo mariano "il chicco"
22 settembre, domenica, ore 15.30 Leggi

Agenda del Vescovo : Incontro con i cresimandi
22 settembre 2019, domenica ore: 16:00 Leggi

Agenda del Vescovo : Messa al Centro diocesano Emmaus (Porporano)
22 settembre 2019, domenica ore: 10:30 Leggi

Appuntamenti Associazioni, Movimenti, Parrocchie... : Festeggiamenti in onore di San Pio da Pietrelcina
22 settembre 2019, domenica ore: 09:00 Leggi