"Ave, o piena di grazia"

Liturgia bizantina - Inno Akatistos alla Madre di Dio (7° secolo)

dicembre 24 , 2017
Dal cielo un eminente arcangelo è stato mandato a dire alla Madre di Dio: “Rallegrati!” E vedendo te, Signore, prendere carne al suono della sua voce, esclamò il suo stupore e il suo rapimento: Ave, per te la gioia risplende, Ave, per te il dolore s’estingue, Ave, salvezza di Adamo caduto, Ave, riscatto del pianto di Eva. Ave, tu vetta sublime a umano intelletto, Ave, tu abisso profondo agli occhi degli angeli, Ave, in te fu elevato il trono del Re, Ave, tu porti colui che il tutto sostiene. Ave, o stella che il sole precorri, Ave, o grembo del Dio che s’incarna, Ave, per te si rinnova il creato, Ave, per te il Creatore è Bambino. Ave, Vergine e Sposa. La Tutta-pura, conoscendo il suo stato verginale, rispose all’angelo Gabriele con fiducia: “Quale strana meraviglia la tua parola! Sembra incomprensibile alla mia anima; come potrei concepire senza seme, per partorire come dici?” Alleluia, alleluia, alleluia! Per capire questo mistero ignoto, la Vergine si rivolge al servo di Dio e chiede come, nelle sue caste viscere, un figlio potrebbe essere concepito. Pieno di rispetto, l’angelo l’acclama: Ave, tu guida al superno consiglio, Ave, tu prova d’arcano mistero, Ave, tu il primo prodigio di Cristo, Ave, compendio delle sue verità. Ave, o scala celeste che scese l’Eterno, Ave, o ponte che porti gli uomini al cielo, Ave, dai cori degli angeli cantato stupore, Ave, dall’orde dei demoni esecrato flagello. Ave, la luce ineffabile hai dato, Ave, tu il “modo” a nessuno hai svelato, Ave, la scienza dei dottori trascendi, Ave, al cuor dei credenti risplendi. Ave, Vergine e Sposa. La potenza dell’Altissimo stese allora la sua ombra sulla Vergine per portarla a concepire. E il suo seno fecondato divenne un giardino delizioso per coloro che vogliono mietervi la salvezza cantando: “Alleluia, alleluia, alleluia!”    

Oratorio di San Geminiano in Vignale

Close

Quello che oggi è ricordato come oratorio, come si conferma nelle diverse Visite Pastorali, era anticamente la chiesa del primitivo nucleo abitato di Vignale. Anche se non vi sono documenti probanti tale affermazione, si possono suggerire alcune considerazioni in merito. San Geminiano, vescovo di Modena nel IV secolo, è ricordato nella stessa città quale santo protettore. Scarse sono le dedicazioni a San Geminiano nel Parmense: quella di Vignale e la pieve di...

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Agenda del Vescovo : Ufficio pastorale familiare della Cei
19 luglio 2019, venerdì ore: Leggi

Appuntamenti diocesani : Campo estivo ACR (1ª- 2ª media) 2019
19 luglio 2019, venerdì ore: Leggi

Appuntamenti diocesani : Campo estivo AC giovanissimi (3ª media –1ª superiore) 2019
19 luglio 2019, venerdì ore: Leggi

Agenda del Vescovo : Messa ai piedi della croce
20 luglio 2019, sabato ore: 11:00 Leggi

Appuntamenti diocesani : Campo estivo AC giovani (2ª-4ª superiore) 2019
20 luglio 2019, sabato ore: Leggi