"Gli camminerà innanzi con lo spirito e la forza di Elia" (Lc 1,17)

Sant'Agostino (354-430), vescovo d'Ippona (Africa del Nord) e dottore della Chiesa - Commento al vangelo di Giovanni, n° 4

dicembre 16 , 2017
"Perché dunque gli scribi - gli scribi erano gli esperti della legge - dicono che prima deve venire Elia?" E il Signore risponde: "Elia è già venuto, e lo hanno trattato come hanno voluto: e, se volete saperlo, egli è Giovanni Battista". Il Signore Gesù Cristo dunque disse: "Elia è già venuto", ed è Giovanni Battista; tuttavia Giovanni, interrogato, risponde di non essere Elia, così come risponde di non essere il Cristo (Gv 1,20s)... Perché dunque egli afferma: "Non sono Elia", mentre il Signore dice: Egli è Elia? Ecco, in lui, il Signore Gesù Cristo volle prefigurare il suo futuro avvento, e sottolineare che Giovanni era venuto nello spirito di Elia. E ciò che è stato Giovanni per il primo avvento, lo sarà Elia per il secondo. Come ci sono due avventi del giudice, così ci sono due araldi. Il giudice è lo stesso, mentre gli araldi sono due... Il Signore che giudicherà, doveva venire una prima volta per essere giudicato, e mandò innanzi a sé il primo araldo, e lo chiamò Elia, perché Elia sarà nel secondo avvento ciò che Giovanni è stato nel primo. La vostra Carità può avere la conferma di quanto dico. Quando Giovanni fu concepito... lo Spirito Santo fece su di lui questa profezia: "Egli sarà precursore dell'Altissimo nello spirito e nella potenza di Elia" (Lc 1, 17)... Ma chi riuscirà a capire? Chi avrà imitato l'umiltà dell'araldo e conosciuto la grandezza del giudice. Nessuno infatti fu più umile dell'araldo. Fratelli miei, il merito più grande di Giovanni fu questa umiltà, per cui, mentre poteva ingannare gli uomini, mentre poteva essere creduto e farsi passare per il Cristo (tanto grande era la grazia che aveva ricevuto, e altrettanto grande la sua statura morale), apertamente dichiarò: "Non sono io il Cristo. – Sei dunque Elia tu?... – Non sono Elia."    

San Lorenzo in Guardasone

Close

La chiesa di san Lorenzo di Guardasone si trova alla sommità del monte Oca. La sua edificazione in questo luogo avvenne nella seconda metà del Cinquecento, dopo che Ottavio Farnese, nel corso della guerra contro il duca d’Este il cui esercito si era barricato in Guardasone, distrusse sia il castello che la Guardiola. Il primo documento che attesta  la presenza di due chiese, una rovinata e l’altra da poco...

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Il Vangelo di Luca
15 novembre, venerdì, ore 20.45 Leggi

Appuntamenti Associazioni, Movimenti, Parrocchie... : Ricordando Onelia Ravasini
15 novembre 2019, venerdì ore: 20:45 Leggi

Appuntamenti Associazioni, Movimenti, Parrocchie... : Esercizi spirituali per presbiteri
15 novembre 2019, venerdì ore: 08:00 Leggi

Agenda del Vescovo : Giornata dei poveri
15 novembre 2019, venerdì ore: 18:30 Leggi

Appuntamenti diocesani : Giornata mondiale dei poveri...
15 novembre 2019, venerdì ore: 08:00 Leggi