Gruppo Mariano di preghiera “Il Chicco”

Nell’autunno del 1993 alcune persone, dopo aver scoperto di avere in comune il desiderio di pregare il Santo Rosario, decidono di incontrarsi la Domenica pomeriggio in una casa privata.
Un’amica clarissa suggerisce il nome del piccolo gruppo: si chiamerà “il germoglio”.

Per alcuni anni, questa pianticella del Signore si sviluppa e cresce fino ad avvertire la necessità di una apertura verso l’esterno.

Inizialmente si pensa di dare vita ad un gruppo di giovani, idea ampiamente sostenuta da Don Alberto Spagnoli, che offre tutta la sua disponibilità. Ma dopo mesi di tentativi non riusciti, invece dei giovani ci ritroviamo con un gruppo di adulti: il Signore ha per noi altri progetti!

Il nostro nome diventa ”il chicco”. Come piccoli chicchi di frumento, sparsi sul terreno fecondo della preghiera, ci offriamo al Padre per la guarigione e la conversione dei fratelli.
Si uniscono nuovi fratelli e, dopo alcuni anni di cammino, i membri del gruppo sentono di dover rispondere sempre di più ad una chiamata Mariana.
Fondamentali per la nostra crescita sono gli anni sotto la guida di Don Andrea Avanzini. Lui ci suggerisce di scegliere quale simbolo del gruppo la “Madonna del Segno”, così chiamata in riferimento alla profezia di Isaia (“Il Signore vi darà un segno: la Vergine concepirà e partorirà un Figlio che chiamerà Emmanuele”).
Inoltre Don Andrea ci prepara alla consacrazione solenne a Maria, nello spirito di San Luigi M. Grignion de Montfort, consegnandoci la Medaglia Miracolosa, che portiamo sempre al collo, quale segno di protezione e di appartenenza alla Madre del Cielo.

In un mondo dove prevalgono sentimenti di divisione e di isolamento, ci sentiamo chiamati ad una missione di unità e di condivisione fraterna, pregando gli uni per gli altri.
Tutti possono unirsi a questa preghiera semplice, umile e nascosta, come quella di Maria nella piccola Casa di Nazareth. Tutti, perché, come ci ricorda San Paolo, noi non siamo né di Paolo né di Apollo, ma di Cristo!

“Un solo corpo, un solo Spirito, come una sola è la speranza alla quale siete stati chiamati, quella della vostra vocazione; un solo Signore, una sola fede, un solo battesimo.
Un solo Dio, Padre di tutti, che è al di sopra di tutti, agisce per mezzo di tutti ed è presente in tutti” ( Ef. 4,4-6).

Sentiamo come nostro carisma specifico la preghiera di intercessione per gli ammalati nel corpo e nello spirito.

Per questi fratelli, segnati dal dolore, ci impegnamo nella preghiera del Santo Rosario e cerchiamo di portare loro conforto ogni qualvolta ci è possibile.
Quali contemplativi nel mondo, vogliamo essere lampade sempre accese, visibili messaggeri di pace e di speranza.
Quando la preghiera diventa stile di vita, allora tutta la vita diventa preghiera e la testimonianza è trascinante e contagiosa.
Rispondiamo quindi all’appello di San Paolo: “Rallegratevi nel Signore, sempre, ve lo ripeto ancora, rallegratevi. La vostra affabilità sia nota a tutti gli uomini. Il Signore è vicino! Non angustiatevi per nulla, ma in ogni necessità esponete a Dio le vostre richieste con preghiere, suppliche e ringraziamenti, e la pace di Dio che sorpassa ogni intelligenza custodirà i vostri cuori e i vostri pensieri in Cristo Gesù…Rivestitevi di sentimenti di misericordia, di bontà, di umiltà, di mansuetudine, di pazienza, sopportandovi a vicenda e perdonandovi scambievolmente, se qualcuno abbia di che lamentarsi nei riguardi degli altri. Come il Signore vi ha perdonati, così fate anche voi. Al di sopra di tutto poi vi sia la carità che è il vincolo di perfezione. E la pace di Cristo regni nei vostri cuori perché ad essa siete stati chiamati in un solo corpo. E siate riconoscenti!
La Parola di Cristo dimori tra voi abbondantemente, ammaestratevi ed ammonitevi con ogni sapienza, cantando a Dio di cuore e con gratitudine salmi, inni e cantici spirituali.
E tutto quello che fate, in parole ed opere, tutto si compia nel nome del Signore Gesù, rendendo per mezzo di Lui grazie al Padre.” (dalle Lettere ai Corinzi e ai Filippesi).

Durante gli incontri, oltre alla preghiera comunitaria e alla recita del Santo Rosario, abbiamo inserito una breve catechesi biblica.
Dopo il Pentateuco, i Libri Storici e quelli Sapienziali, stiamo leggendo i Libri Profetici, consapevoli che, come dice San Girolamo, “l’ignoranza delle Scritture è ignoranza di Cristo”.

L’incontro del Gruppo Mariano si tiene ogni 4° Domenica del mese presso la cappella delle Suore, alle ore 15,30, da Settembre a Maggio.
Chiunque voglia unirsi a noi, è il benvenuto!

CVS

Il CVS è un’Associazione di persone ammalate e sane che riconoscono nella sequela di Cristo, crocifisso e risorto, la possibilità di vivere l’esperienza della sofferenza senza soccombere allo scoraggiamento, alla delusione o alla disperazione. L’Associazione è stata fondata da Mons. Luigi Novarese nel 1947. Il suo scopo specifico è di aiutare i credenti a prendere coscienza del valore di salvezza che può esserci nel dolore dell’uomo quando lo si vive non come un problema condizionante ma come una risorsa per il bene. Il Fondatore ha proposto e promosso questa idea carismatica affidandola alle persone disabili e ammalate perché, attraverso la veridicità della propria esperienza personale di superamento del dolore, contagiassero altre persone ammalate e sane, al fine di realizzare anche la promozione integrale della persona sofferente, riconosciuta nella sua piena dignità, nei suoi diritti e doveri. Tutto questo in uno spirito di profonda adesione alle richieste di preghiera e di penitenza proprie della spiritualità mariana di Lourdes e di Fatima.

La risposta del CVS alle richieste di Maria trova la sua esemplificazione evangelica sul Calvario, ai piedi della croce di Gesù, dove l’evangelista Giovanni descrive la presenza della Madre e del discepolo amato. Allo stesso modo il Volontario della Sofferenza vuole rimanere accanto a Maria, sotto la croce di ogni sofferente, quale presenza concreta e solidale che comprende e accompagna.

Nell’azione pastorale e sociale svolta dal CVS a favore della persona sofferente, è posta in primo piano la persona disabile, quale presenza attiva ed allo stesso tempo credibile. Ma l’azione del CVS vede coinvolti nel medesimo ideale ammalati e sani per una condivisione della stessa spiritualità.

Il CVS è organizzato a livello diocesano e viene riconosciuto dal Vescovo del luogo, il quale ne approva lo Statuto, riconosce il Consiglio Diocesano eletto dall’assemblea e assegna un sacerdote quale Assistente Diocesano.

Al Gruppo Diocesano di Parma appartengono i volontari di Traversetolo che, a partire da quest’anno, integreranno le attività provinciali con attività da svolgere nel nostro paese. Questo per agevolare la presenza di tutti quegli ammalati che solitamente non riescono a parteciparvi per motivi di salute e logistici.

Quindi si partirà con il mese di Ottobre 2015 e precisamente il PRIMO VENERDÌ di ogni mese, alle ore 16,30, presso la Cappella delle Suore, col Rosario meditato, a cui farà seguito la Santa Messa delle ore 18,00.

Il gruppo poi condividerà momenti di preghiera e incontro parrocchiali con le altre Associazioni della Parrocchia di Traversetolo.

Invitiamo dunque i nostri soci e tutti coloro che vogliono operare al nostro fianco e a quello degli ammalati e sofferenti del nostro paese, a partecipare con noi in questa opera di carità.

Per contatti telefonare a: Anna Maria Vignola, 0521 844198; Tiziana Fusina, 0521 841469.

Gruppi di Preghiera delle Famiglie

Ci sono famiglie del paese che sono solite trovarsi per pregare insieme.

Chiunque volesse partecipare, può rivolgersi in Parrocchia per informazioni.

Assunzione di Maria Vergine in Vignale

Close

La chiesa di Vignale è dedicata all’Assunzione della beata Maria Vergine che si festeggia il 15 agosto; ma il santo protettore della parrocchia è san Mauro, abate benedettino, ricordato come discepolo e amico di san Benedetto, che si festeggia il 15 gennaio. Questa ulteriore dedicazione è tarda e da collegarsi col sorgere della  Confraternita del Santo Rosario, avvenuta non prima del XVII secolo. Si tratta probabilmente di un impegno per...

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Agenda del Vescovo : S. Messa
29 agosto 2017, martedì ore: 11:00 Leggi

Appuntamenti diocesani : S. Messa
30 agosto 2017, mercoledì ore: 20:30 Leggi

Agenda del Vescovo : S. Messa...
31 agosto 2017, giovedì ore: Leggi

Rosario Meditato
Ogni primo venerdì del mese, alle ore 17.30 Leggi

Appuntamenti diocesani : Pellegrinaggio diocesano a Fatima
07 settembre 2017, giovedì ore: 00:00 Leggi